Obiettivo zero energy tra efficienza e intelligenza del costruito

L’efficienza energetica degli edifici è un tema prioritario per l’Unione Europea, in corsa per raggiungere il target previsto dal quadro per il clima e l’energia: una riduzione delle emissioni del 40% entro il 2030 rispetto al 1990.

Un obiettivo ambizioso, che non può prescindere da un profondo rinnovamento del patrimonio immobiliare, ad oggi responsabile di circa il 40% del consumo energetico e del 36% delle emissioni di CO2.

Verso edifici a energia quasi zero

È necessario costruire e ristrutturare gli edifici per poter contare quanto più possibile su un settore edile a zero emissioni e su un patrimonio immobiliare “a energia quasi zero”, come indicato dalla direttiva 2010/31/UE sulla prestazione energetica nell’edilizia che ha introdotto proprio il concetto di Nearly Zero Energy Building (edifici a energia quasi zero). Gli edifici nZEB sono edifici a fabbisogno energetico molto basso o quasi nullo, coperto in misura significativa da energia da fonti rinnovabili, anche prodotte sul posto.

Mentre progetti di questo tipo stanno prendendo piede in tutta Europa, c’è anche chi si sta già spingendo oltre, fino a creare edifici a energia positiva (energy plus building), detti anche edifici a guadagno energetico, che producono più energia di quanta ne consumino

In questo percorso, l’evoluzione tecnologica gioca un ruolo primario: l’efficienza energetica richiede l’adozione di strumenti mirati in grado di soddisfare esigenze di gestione degli edifici da remoto e in tempo reale.

Edifici intelligenti grazie all’Intelligenza Artificiale e all’IoT

La digitalizzazione del residenziale e dell’immobiliare è possibile solo grazie al contributo dell’Intelligenza Artificiale, in combinazione con sistemi di Internet of Things per una corretta gestione dei dati. Cambia così il ruolo di chi progetta, ma anche di chi integra le diverse tecnologie e di chi si occupa della gestione energetica degli edifici.

Come si tradurrà la necessità di rendere efficienti e intelligenti gli edifici nella progettazione delle nuove costruzioni e nella riqualificazione dell’esistente?
Quali sono le novità dal punto di vista normativo?
Come cambiano le tecnologie e la gestione dell’energia?
Quali scenari e quali opportunità si aprono per il mercato e per i professionisti?

Tutti questi temi verranno approfonditi durante il convegno Obiettivo zero energy: tra efficienza e intelligenza del costruito all’interno di LUMI Expo, la mostra in programma dal 21 al 22 novembre a BolognaFiere.

Registrati qui gratis e partecipa alla mostra convegno.